Ventipertrenta en Zacatecas 2008

Torna alla lista

Dal 5 settembre al 31 ottobre arte digitale in piccolo formato [20 x 30 cm]
Esposta nella Fiera nazionale di Zacatecas VENTIPERTRENTA
Nella Sala multiuso della Cineteca di Zacatecas, Centro Culturale “Cittadella dell’Arte”

Alfonso Caputo (Italia), Andrea Lopez (Messico), Andres Miguel Gil (Spagna), Marco Angelo Cicoria (Italia), Carmen Montoro (Spagna), Doriana Capenti (Italia), Ernesto Tribbia (Italia), Franco Calvillo Mendez (Messico) , Giordano Emiliozzi (Italia), Julio Martin Sanchez (Spagna), Laura Castanedo (Messico), Lorena Rodriguez (Messico), Luca Giustozzi (Italia), Luis Arturo Aguiar Palacios (Cuba), Maria E. Huerta Jimenez (Messico), Maria Hartmann (Stati Uniti d’America), Mauro Seri (Italia), Sir Christopher Emerem Mbonu (Nigeria), Monica Zacharias (Brasile), Oscar Ferranti (Italia), Pablo Javier Senia (Argentina), Pedro Amador Hernandez (Messico ), Raul Lopez Herrera (Messico), Rosemary Golcher (Costa Rica), Sergio Ospina Rodriguez (Messico), Sergio Spinelli (Argentina), Sergio Toledo (Messico), Shibu Arakkal (India), Simona Muscolini (Italia), Victor Cortez Ceprián (Spagna)

Parlando di Ventipertrenta si sta parlando di rottura di paradigmi. Con questa forma di arte contemporanea digitale in piccolo formato [20 x 30 cm], avviciniamo il cambiamento della tecnica di produzione. La “tela” è uno schermo ed i pennelli sono mouse e tastiera. Il processo è chiuso, con l’uso di media analogico, la stampa di immagini e la esposizione.
E dalla fine degli anni 60 all’inizio del 70, quando l’arte digitale si estende a tutto il mondo. In quasi mezzo secolo di pratica, ogni giorno più ampia, rimane un concetto controverso tra studiosi e pubblico.
In Ventipertrenta si presenta il lavoro di 30 artisti digitali. Essa si presenta per la prima volta in Messico, grazie all’invito del governo dello Stato di Zacatecas, attraverso l’Istituto di Cultura Zacatecanos, Ramón López Velarde.
Il lavoro qui proviene da 11 paesi: Italia, Messico, Cuba, Argentina, Spagna, India, Stati Uniti d’America, Romania, Brasile, Nigeria e Costa Rica.
Gli artisti sono stati selezionati fra tutti i partecipanti alle tre edizioni prodotte in Italia, compreso i premiati dalla giuria internazionale e quelli premiati dal pubblico, attraverso indagini.
La Sala multiuso della Cineteca di Zacatecas, nel quadro della Fiera Nazionale Zacatecas 2008, è per Ventipertrenta il spazio ideale di una società nuova – in attesa dell’emergere delle varie manifestazioni artistiche e sensibile alla promozione di arte e cultura – che sfrutta la tecnologia per estendere il suo potenziale, per mezzo del dialogo e della crescita umana.
Quali sono le sensibilità che Terra dell’Arte, creatore del concetto, del design e della curatela di Ventipertrenta, mira a promuovere in ciascuno dei suoi progetti.

Laura Castanedo *

* Artista multidisciplinare, Vice-Presidente di Terra dell’Arte.

Annunci



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: